martedì 23 maggio 2017

Non chiamatemi ciclista





Si chiama Bianchi ed è una bicicletta.

Fondamentalmente non avrei mai preso una bicicletta se non avessi avuto problemi tali da dovermi sentire dire di non correre più... o quasi.

In realtà i ciclisti non li ho mai amati.

Li trovo spocchiosi, arroganti, invasati.

Non avendo nessuno di questi difetti, anzi, non avendo nessun difetto in assoluto, ho deciso, dunque, di diventare uno di loro. 

Il sistema va cambiato dall'interno. 

Per esempio, se guardate un ciclista ora, voi che li odiate tanto, li vedrete già un po' migliori, sicuramente più belli, e questo grazie a solo una uscita in bici da parte dello scrivente.

Direte. Ora scriverà: "a parte gli scherzi" e poi attaccherà con qualche inutile pippone.

Nulla di più sbagliato mio caro ed attento lettore, nessun pippone, e a parte gli scherzi, non tiratemi sotto.

Pedalando a bordo strada, da qui dove abito fino al lago Maggiore là in fondo, dove c'era Dolce3/4 con i suoi atletini in miniatura, ho fatto una lista:

  1. fare 75 km alla prima uscita di sempre in bici non è stata una idea da Nobel
  2. tornare in auto con Dolce3/4 è stata una idea da Nobel
  3. mal di braccia incredibile
  4. come cazzo fanno quelli là a fare 21 tappe da più di 100 km ciascuna una dietro l'altra?
  5. in divisa da ciclismo sono più bello che con l'abbigliamento da corsa, solo che lontano dalla bici mi sento un cretino totale (non dire niente tu!)
  6. i ciclisti si squadrano tra loro come modelle alle sfilate
  7. i ciclisti che mi hanno superato pedalavano con una leggerezza che non avevo
  8. i ciclisti che ho superato erano in fin di vita
  9. sbloccare e rimettere le scarpe sui pedalini mi crea ansia, quelli della mountain bike sono più pratici
  10. sono una specie di orso che corre nei boschi e sui monti, quando correvo per strada non lo facevo mai in zone trafficate, in mountain bike la si frequenta poco, con la bici da corsa invece si è parte del traffico e puoi sentire un po' l'astio degli automobilisti, dei motociclisti, di alcuni pedoni, di qualche cagnolino che ti farebbe le feste volentieri. Non è affatto rilassante, e i pericoli sono ovunque. Toccherà abituarsi. 
  11. i ciclisti in gruppi giganteschi non mi piacciono.
  12. il ciclismo come sport da guardare non mi piace
  13. quando i ciclisti parlano tra loro di cose tecniche riguardanti la bicicletta sono tipo mucca che guarda il treno, solo che non rumino ma annuisco con fare saputo
  14. non riconosco mai i ciclisti famosi, e nemmeno quelli non famosi
  15. mi piace la bicicletta come oggetto
  16. mi piace far fatica per sport
  17. non chiamatemi ciclista


Dal casco si evince che sono Batman ma tenetevelo per voi